"Se pensate che l' istruzione sia costosa, provate l'ignoranza"

(Derek Bok ex Rettore dell’Universita’ di Harvard)

Nella crisi profonda vissuta dal paese l' universita’ statale potrebbe, col sostegno essenziale dello stato, rappresentare uno strumento utile allo sviluppo economico e un efficiente fattore di contrasto al rapido disfacimento sociale . Al contrario, tramite il taglio di finanziamenti e di personale ne viene compromessa la sopravvivenza stessa, viene sminuita e condotta, con precisione matematica, verso il crollo e l' oscuramento dalla privatizzazione premeditata dell' istruzione superiore. All' altare inoltre della famosa disciplina finanziaria, vengono sacrificati nelle vesti di un’ altra Ifigenia quasi 800 giovani scienziati.

Siamo ottocento membri dell’ universita’, selezionati in tantissimi casi tre anni fa, costretti in uno stato di azzeramento professionale e stagnazione scientifica. Il lungo ritardo delle nomine condanna intanto anche la prossima generazione di scienziati: dal 2010 sono rinviati a tempo indeterminato tutti i bandi per incarichi, fatto che esclude ogni prospettiva scientifica e professionale per i piu’ giovani e destina l'universita’ greca al graduale invecchiamento e all'immobilita'. A causa della mancanza di personale, alcune tra le discipline essenziali non vengono piu' insegnate ,conducendo al degrado della qualita’ degli studi superiori. Finanziementi per la ricerca, sia nazionali che internazionali ,rischiano di perdersi, sprecando occasioni utili per lo sviluppo del paese. Il fenomeno della fuga di giovani scienziati (brain drain) verso istituti all' estero ha gia’ assunto dimensioni incontrollabili.

Vogliamo porre all'attenzione pubblica il fatto che una generazione di scienziati, con alto livello di preparazione ed esperienza internazionale invece di esser chiamata a servire con tutte le sue forze il paese, adesso che se ne ha piu' bisogno, viene condannata in modo miope ad interrompere l'insegnamento e ad abbandonare la ricerca.

Denunciamo la riduzione dell'investimento pubblico per l'Universita’ Statale e l' Istruzione in generale al 2,5% del PIL cosa che evidenzia per l'ennesima volta l'indifferenza dimostrata dal governo sia nei confronti del personale docente che dei ricercatori selezionati, quanto ai membri e gli studenti.

Esigiamo l’ assegnazione immediata di tutti i posti con procedure trasparenti nella serie delle nomine.

Ci opponiamo ad ogni tentativo di attacco, denigrazione, sottovalutazione dell’ Istruzione di tutti i gradi e della sua funzione.

Sosteniamo le lotte contro l’abbattimento sistematico dell’ Universita’ Statale e del diritto all'istruzione pubblica gratuita.

 

Αγαπητοί συνάδελφοι και φίλοι,

 

Θέλουμε την συμμετοχή σας στην συλλογή υπογραφών για τον άμεσο διορισμό των εκλεγμένων μελών Διδακτικού και Ερευνητικού Προσωπικού των δημόσιων πανεπιστημίων, διορισμό ο οποίος εκκρεμεί λόγω της αδιαφορίας της κυβέρνησης απέναντι τόσο στις ανάγκες των πανεπιστημιακών τμημάτων όσο και στις συνέπειες που έχει αυτή η καθυστέρηση για την επιστημονική και υλική επιβίωση των εκλεγμένων μελών ΔΕΠ. 

 

Αν συμφωνείτε με το κείμενο αυτό της «Πρωτοβουλίας Μελών ΔΕΠ υπό Αναμονή Τοποθέτησης», παρακαλώ υπογράψτε το και διαδώστε το

 

PETITION